Espace d'Art Contemporain Fernet-Branca


Lo stabilimento produttivo di Saint-Louis, un edificio lungo 50 metri sormontato dal mondo con l’aquila, simbolo del Fernet-Branca, è stata costruito ai primi del Novecento. Entrato in funzione nel 1909, ha terminato la sua attività produttiva nel luglio del 2000.
L’idea di trasformare l’antica distilleria Fernet-Branca in un museo di arte contemporanea nasce nel 2003 da un progetto congiunto dell’Amministrazione locale e della  famiglia Branca, da sempre sensibile alle istanze sociali e culturali e interessata a individuare una nuova destinazione d’uso per lo stabilimento, per anni dinamico fulcro della vita della cittadina di Saint -Louis, e per il suo territorio. Il Conte Niccolò Branca nel 2003 sigla un accordo con la città di Saint-Louis in base al quale mette a disposizione per 23 anni la struttura dello stabilimento per la messa in atto del museo.
L’iniziativa si inserisce nel contesto culturale transfrontaliero collegato alla vicina città di Basilea dove si trovano la Fondatione Beyeler, il museo Tinguely, il Schaulager, l'Esposizione annuale"Art'Basel" e a Weil am Rhein, in Germania, dove risiede il "Vitra Design Museum".

L’opera è stato realizzata dall’architetto Jean-Michel Wilmotte che ha studiato il passaggio al futuro spazio espositivo in due tempi: il primo con l’utilizzo dell’area dove accogliere le esposizioni e il pubblico, e un secondo intervento con la copertura della corte interna grazie ad una vetrata e con la realizzazione di un ristorante sotterraneo nell’antica cantina dove si trovano le botti originali. Il museo è stato inaugurato il 15 giugno 2004.

http://www.museefernetbranca.fr